Archivi categoria: Sfizi

Caffè aromatizzati delle feste

Questo pomeriggio è arrivato, con mia somma gioia, il primo feedback sul caffè regalato per le feste.

*Pliinn*
SMS: ” Che buono il caffè  alla cannella! E’ troppo fashion bere il caffè così!”

Ah! Giubilo!
Andando alla disperata ricerca di contenitori per i pensierini natalizi, mi sono imbattuta in quelli semplici, cilindrici, di vetro, con chiusura in metallo e guarnizione in gomma, da 150 grammi, perfetti per le miscele di caffè e spezie o orzo e spezie.
Durante  l’impresa, è entrato negli annali anche il tentativo disperato di Fidanzato di comunicare le nostre impellenti necessità ad un commesso. In breve, cercavamo delle scatole di latta per i biscotti. Anticipo che anche quest’anno non le abbiamo trovate: come l’anno scorso, erano disponibili solo online e noi, come l’anno scorso, abbiamo cominciato a cercarle in giro per negozi solo una settimana prima.

Comunque Fidanzato esordisce con un generico “Mi scusi… non è che avete delle scatoline?” e il commesso, con un sopracciglio semi sollevato “Ehm … che genere di scatoline?”
A questo punto, con estremo candore e gentilezza, dimenticandosi di fornire altre informazioni preziose per il suo interlocutore, risponde ” … Scatoline!”
Io, nel frattempo, temendo che il commesso rispondesse nuovamente “Ehm … che genere di scatoline?” e Fidanzato ” … Scatoline!” e il commesso “Ehm … che genere di scatoline?” e Fidanzato “… Scatoline!” , entrando in un loop senza condizione d’uscita, mi sono cantata una canzone in testa ed ero super felice. In finale, ” … Scatoline!” è diventato il tormentone di queste settimane.
“… Scatoline!”

Dovevo aggiungere assolutamente questo aneddoto perchè i caffè/orzi che sto per illustrare sono semplicissimi e veloci da preparare, non useremo nemmeno le fatidiche sezioni “Ingredienti” e “Procedimento”. Pronti?

Orzo alla Vaniglia.
L’orzo alla vaniglia è perfetto per chi non beve caffè, ma non vuole rinunciare ad una bella tazzina di liquido scuro, caldo e “digestivo” a fine pasto. Per farlo occorrono dell’orzo tostato e macinato, della vaniglia Bourbon in polvere e una stecca di vaniglia. In un contenitore a chiusura ermetica si versano, alternandoli, 4 cucchiaini di orzo e 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere. La stecca di vaniglia va divisa in 3 parti e poi ciascuna parte va divisa a metà per fare uscire i semini. Quando si è ad 1/3 del barattolo, si aggiungono 2 cucchiaini di caffè i semini di 1/3 di vaniglia e il terzo di vaniglia e si ricomincia a stratificare. A 2/3 del barattolo si procede nello stesso modo con un altro dei due pezzi di vaniglia rimanenti, e prima di chiudere il barattolo si aggiunge l’ultimo pezzetto della vaniglia. Va fatto riposare almeno tre giorni prima di utilizzarlo, così l’orzo assorbe l’aroma.
Incomprensibile? Un po’, vero? Queste sono le foto.

” … Scatoline?”


Caffè alla Cannella.

Il procedimento per il caffè alla cannella è simile a quello dell’orzo alla vaniglia.
Servono 3 stecchette di cannella, della cannella in polvere e del caffè tostato e macinato. Dentro un barattolo si mettono, nell’ordine, 4 cucchiaini di caffè e 1 cucchiaino di cannella in polvere. Si prosegue così sino ad arrivare ad un terzo del barattolo. A questo punto si prende la stecchetta di cannella, la si divide in pezzetti e la si dispone dentro il barattolo. Si ricomincia coi 4 cucchiaini di caffè, alternati al cucchiaino di cannella, sino ad arrivare a due terzi del contenitore e così via. Prima di chiudere il contenitore si aggiunge l’ultima stecchetta di cannella, intera. Lasciar aromatizzare, anche questo, per almeno tre giorni.

 

” … Scatoline!”

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,