Archivi tag: empatia

Farifrittata ai porri del giardinetto

Voi ci credete alla telepatia, alle coincidenze e tutte quelle cose lì?
Io ci ho sempre fatto caso ma ancora non mi sono fatta un’idea precisa.
E’ che da quando ho questo blog mi trovo a sperimentare ricette che altre “compagne di bloggate” stanno già sperimentando quasi in contemporanea in varie parti d’Italia e perciò mi chiedo se ci sia un modo in cui riusciamo a condizionarci nella scelta del pasto tra di noi.
Mettendo da parte le varie filosofie, sull’ondata del post sulla gallina Isotta della salvatrice di galline autostradali CescaQB (ti stimo, fratella!) e ispirata enormemente dalla farifrittata alle erbe della cara Arianna, ho prodotto questa farifrittata di porri con un sentore di cipolle, pochi giorni prima di cadere vittima del raffreddore (non andate a cercare asparagi mentre fuori c’è l’uragano Irene senza portarvi appresso una cuffia e una sciarpa, ve ne prego).

I porri vengono da Orticellobello. Non so quanti mesi abbiano: so solo che per tanto tempo abbiamo aspettato che prendessero forma di porro e si slanciassero, invece sono rimasti bassotti e tozzi. Sarà colpa del clima? Comunque si sono rivelati saporitissimi, perciò confermiamo che , anche sotto forma di botte piccola, i nostri amici “cipolloidi” sono riusciti a farci gustare un vino buono.

Ingredienti.

100 g di farina di ceci integrale
200 ml di latte d’avena
1/2 cucchiaino di sale grosso
1/2 cucchiaino di curcuma
una macinata generosa di pepe nero
2 piccoli porri
1/4 di cipolla bianca, grande
1 spicchio d’aglio
olio EVO qb
Procedimento.

Preparare la pastella setacciando la farina e aggiungendo il latte poco alla volta, mescolando con una frusta.
Aggiungere sale e curcuma mescolando bene. Infine aggiustare di pepe e lasciare a riposare in frigo per almeno un’ora.


Tagliare la cipolla a fettine sottili. Lavare bene i porri e farne delle rondelle: ho cercato di salvarne il più possibile.
Scaldare un filo d’olio evo in una padella e grattugiarci sopra lo spicchio d’aglio. Aggiungere il porro e la cipolla e lasciar rosolare per un paio di minuti. Spegnere la fiamma e lasciar raffreddare.

Aggiungere i porri e la cipolla alla pastella, scaldare un filo d’olio su una padella antiaderente e versarci il composto. Cuocere a fiamma bassa almeno dieci minuti per lato.

Servire caldo.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,
Annunci